L’oreficeria alla portata di tutti

Come spesso accade, gli incontri che segnano un cambiamento importante nella vita avvengono per caso.
Così è successo a me, quando circa 2 anni fa mi sono imbattuta nella metal clay in modo totalmente imprevisto.
Girovagando senza meta in una libreria, nella sezione riservata agli hobby, la mia attenzione è stata attirata dal libro: “Realizzare gioielli in pasta d’argento. Tecniche semplici e straordinarie per creare fantastici gioielli, senza forno”, Sue Heaser, editore Il Castello srl, 2009, Cornaredo (Milano).
Il mio primo pensiero è stato “seeeeh come no! Sarà una pasta che sembra argento”.
Invece mi sbagliavo di grosso, nell’introduzione infatti si legge: “La pasta d’argento è un’invenzione relativamente recente nel mondo dell’artigianato. Spesso si rimane increduli quando si scopre che cuocendo […] questa pasta grigiastra, sorprendentemente si trasforma in oro o argento puri. […] La pasta d’argento è costituita da metalli preziosi in polvere mescolati con un legante organico e acqua. Può essere modellata, sagomata o scolpita come la creta o la comune pasta modellabile. Quando la pasta è scaldata ad alte temperature, il legante si volatilizza e le particelle metalliche si sinterizzano (o fondono) per dare vita a oggetti in vero oro o argento.[…] Due sono le marche più diffuse: Precious Metal Clay (PMC) prodotta da Mitsubishi Materials Cosporation e Art Clay prodotta da Aida Chemical Industries Co. Ltd. […] Negli ultimi anni, entrambi i produttori hanno presentato diversi tipi di pasta d’argento da cuocere a temperature più basse delle versioni precedenti, usando un cannello ossidrico o un fornello a gas. Grazie a questo straordinario sviluppo la pasta d’argento ora si può usare anche per hobby […], quindi non è necessario avere utensili costosi o un apposito forno.”
In sostanza, per riassumere, questa pasta del tutto simile all’argilla, una volta modellata, fatta asciugare e cotta su un normalissimo fornello a gas da cucina si trasforma in un oggetto in argento puro!
Inutile dire che all’inizio mi sembrava tutto molto improbabile, ma un tentativo ho voluto farlo ugualmente.
Così ho acquistato uno “starter kit” (ovvero una confezione completa dei materiali e degli accessori indispensabili per chi parte da zero), ed ho realizzato il mio primo ciondolo.
Naturalmente il risultato non è eccelso, eppure con tutti i limiti e le difficoltà di una tecnica ed un materiale che incontravo per la prima volta, poter trasformare un piccolo oggetto grigiastro in argento puro mi è sembrata una magia!
Da quel momento mi sono buttata in questo “nuovo mondo”, che per molti versi è ancora da esplorare.
Le enormi potenzialità di questo materiale infatti, non sono ancora state sperimentate del tutto, molto rimane da fare.
Nuove scoperte, nuove tecniche, nuovi utilizzi, nuovi abbinamenti sono dietro l’angolo e soprattutto sono alla portata di tutti.
Non è necessario essere grandi artisti, basta avere un poco di manualità per dare sfogo alla propria fantasia e creare piccoli capolavori in metallo prezioso.
http://ilgattodargento.weebly.com/

https://www.facebook.com/ilgattodargento

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...