La lucidatura

Dopo averlo cotto e lasciato raffreddare, il gioiello ha un aspetto davvero strano.
Prima di tutto sembra più piccolo, ma non è un’impressione, è così. Durante la cottura la metal clay si restringe di circa il 10%, praticamente il volume del legante. Ovviamente di questo bisogna tenerne conto in fase di realizzazione.
L’altra cosa strana è il colore, è bianco. Ma proprio bianco bianco.
Il primo pensiero è: “Oddio cos’ho sbagliato?!”. Ovviamente niente, la patina bianca che rimane sull’oggetto è un normale residuo della cottura che deve essere tolto prima della lucidatura.

 


Per far emergere l’argento sottostante, il gioiello deve essere accuratamente spazzolato. A tale scopo esistono in commercio apposite spazzole in legno con setole in acciaio. All’inizio si può avere paura di danneggiare la superficie, ma non è così. Anzi, se fatto con un tocco leggero, più viene spazzolato e più l’argento sarà brillante.
Per quanto riguarda la lucidatura, questa viene effettuata con gli appositi lucidatori a punta in acciaio. Esistono diverse tipologie di lucidatori, si differenziano a seconda dello spessore e delle dimensioni della punta, nonché in base al materiale del manico (legno o plastica).
Il lucidatore deve essere passato sulla superficie, facendo una leggera pressione. In questo modo le particelle d’argento vengono compattate ed assumono l’aspetto di una superficie compatta, lucidata “a specchio”.
L’unico vero rischio della lucidatura è quello di graffiare la superficie. Per questo motivo esistono dei lucidatori con punta curva o addirittura con una piccola pallina in acciaio al posto della punta. Questi possono però essere usati su superfici abbastanza ampie, mentre purtroppo non sono molto utili nella rifinitura di piccoli particolari.
In ogni caso quello che bisogna sempre tenere presente è che se anche la lucidatura non fosse di nostro gradimento (anche per la presenza di graffi), è sempre possibile cuocere nuovamente il pezzo e ricominciare daccapo.
Terminata la lucidatura non resta che pulire il gioiello con un panno morbido ed un normale detergente per l’argento, ed il risultato sarà spettacolare.

http://ilgattodargento.wordpress.com/

Optimized-lucidatura

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...