Sfogo di una mamma single…

Immagine

 

 

So di non essere l’unica mamma-single esistente e che, anzi, io non lo sono davvero perchè un marito, seppur lontano per lavoro, ce l’ho, mentre non tutte possono avere un padre per i loro figli (a volte per scelta, ma altre no).

Però, dieci giorni fa, quando mio marito mi ha chiamata per annunciarmi che non sarebbe tornato il primo aprile come stabilito (aveva pure il biglietto aereo prenotato), mi sono molto rattristata. Per cui “lasciatemi sfogare”!

Ero veramente giù a sapere che dall’1 aprile il rientro sarebbe slittato, non di qualche settimana come potrete pensare, ma addirittura a fine maggio (il 31 per l’esattezza…). Siete senza parole?!? Anch’io. Poi lui è buono, o ingenuo (non saprei), e sostiene che finalmente terminerà queste trasferte a New Delhi, ma io non ci credo.

E’ da febbraio 2012 che gli prolungano il contratto di tre mesi in tre mesi (lui è ingegnere, come me, e partecipa alla progettazione e costruzione di un tratto di metropolitana a Delhi, appunto) e ogni volta si illude sia l’ultima, ma non lo è mai.

Quando mi ha parlato del rientro per maggio il mio pensiero è volato subito a Gaia, la nostra secondogenita, che il 16 compirà un anno e di cui lui, suo malgrado, si è perso tantissimo (quasi tutti i suoi progressi dai 3 mesi e mezzo in poi) ed è mancato pure per la maggior parte della gravidanza. 

So che lei non lo capirà, e che il suo compleanno si potrebbe festeggiare anche molto dopo, ma il suo papà a distanza di 1 anno dalla sua nascita non ci sarà (io e lui lo sappiamo…). In questi momenti rimpiango di aver lasciato il lavoro a Milano e mi dico che, forse, se non l’avessi fatto, lui non si sarebbe perso tanto e anche i bambini, il grande in particolare, non avrebbero dovuto rinunciare alla presenza del loro papà.

Sono triste perchè so che lui è lì solo, senza famiglia nè amici, in “trincea”, a dover rispondere direttamente di tutto (relativamente al progetto), nel bene e nel male.

Sono triste ogni volta che Giorgio mi chiede quando torna il suo papà (fortunatamente non spessissimo, perchè cerco sempre di riempirgli le giornate, anche i finesettimana, e farlo giocare, portarlo a teatro, fare “mini-laboratori” casalinghi…) e vedo che ricerca la figura maschile. Quando siamo al parco, ad esempio, si “attacca” ai padri degli amichetti, si vede che li cerca.

Sono triste, non per ultimo, perchè mi manca il mio compagno, la mia metà, il mio migliore amico.

Però non immaginatemi come una mamma depressa che si piange addosso. Ho alcuni momenti di stanchezza, e tristezza, ma davanti ai miei figli cerco di essere sempre sorridente, attiva, propositiva.

Come accennato prima, gli faccio fare tante cose. Ieri siamo andati a vedere lo spettacolo di una delle mamme del gruppo (“Storie e Rime Disegnate” di Luna e Gnac) e a Giorgio è piaciuto moltissimo e anche Gaia se ne è stata seduta sulla sua poltrona in prima fila.

Tutti i sabato pomeriggio piscina, vanno alle feste degli amici o li invitano a casa, parco e ludoteca (domani terrò il mio primo laboratorio “allargato” per i bimbi della Ludoteca Giocagulp di Bergamo)…

Insomma, i momenti di sconforto, dovuti alla stanchezza che, soprattutto la sera, a volte, è tanta, ci sono. E in queste occasioni, o quando il grande fa un capriccio e, magari, la piccola piange, vorresti qualcuno per aiutarti, anche solo per far lavare i denti al figlio quattrenne e rimboccargli le coperte, mentre allatti la piccola… Però che possiamo farci?!? Ci si rimbocca le maniche e si va avanti.

Dopo due anni di “esperienza” posso dirvi che si fa tutto (tranne magari andare a qualche corso o seminario interessante la sera…).

Chiara

Annunci

6 pensieri riguardo “Sfogo di una mamma single…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...