Stampi, texture, cutter e calchi

Un grosso aiuto nella realizzazione di gioielli in argento, è rappresentato dall’uso di stampi in silicone, timbri e calchi. Se usati correttamente consentono veramente si sbizzarrirsi e realizzare gioielli dalle forme più diverse.

Di stampi, timbri e cutter, in commercio se ne trovano di tutti i tipi. In particolare dopo l’esplosione della moda del cake design. Molti possono essere usati benissimo con la silver clay, bisogna solo fare attenzione alle dimensioni, poichè quelli usati  per la decorazione delle torte sono spesso troppo grandi.

Ma procediamo con ordine:

Stampi in silicone, si presentano generalmente come piccoli rettangoli su cui sono impresse forme e disegni diversi in rilievo. Si trovano facilmente in commercio perchè sono molto usati anche per la modellazione del fimo. Per essere utilizzati con la silver clay però hanno bisogno di un piccolo accorgimento. La pasta infatti tende ad attaccarsi alla loro superificie, inoltre gli stampi di solito sono rigidi, e questi due elementi possono comportare alcune difficoltà nel togliere la pasta dallo stampo. Per tale ragione è necessario prima di tutto ungerne bene l’interno. In commercio ci sono delle creme usate appositamente per questo…..confesso però di non averle mai usate. Io preferisco (anche per una ragione di costi), usare una goccia d’olio d’oliva stesa con un cotton fioc. Posso assicurare che si ottiene lo stesso risultato e che la pasta non viene in alcun modo compromessa, primo perchè bisogna stenderne uno strato leggero, poi perchè comunque il poco olio che rimane evapora durante la cottura. In seguito, si procede inserendo dentro lo stampo una piccola quantità di pasta che deve essere pressata bene al suo interno. Per assicurasi che entri in modo uniforme e che raggiunga tutte le scanalature dello stampo, è possibile usare come “pressino” le gommine che si trovano abitualmente sopra le matite. Una volta terminato non resta che aspettare la completa asciugatura e poi separare delicatamente la pasta dallo stampo. Se è andato tutto bene dovrebbe uscire senza difficoltà.

Texture, a differenza degli stampi le texture sono delle superfici interamente ricoperte da forme o disegni diversi, leggermente in rilievo. Possono essere in silicone, ma anche di altri materiali. Le texture ripetono in modo modulare lo stesso disegno su un’ampia superificie. Creano effetti molto gradevoli quando vengono impresse su una sfoglia di pasta che può essere poi tagliata scegliendo forme diverse. Le texture possono riprodurre la superficie del legno, oppure un muro di mattoni, una serie di disegni tribali, la superficie di una pietra, oppure dell’acqua. Ce ne sono di molti tipi, ma molte possono essere anche create in modo artigianale. Ad esempio una texture bellissima è quella offerta dallo scheletro delle foglie. Anche per le texture vale lo stesso discorso degli stampi, ovvero prima di appoggiarvi la pasta è bene ungerne leggermente la superficie. Una volta appoggiata la sfoglia di pasta sul piano, per imprimere il disegno è sufficiente schiacciarla leggermente con un piccolo mattarello di plastica. In questo modo il disegno sarà uniforme.

Nel prossimo post i cutter ed i calchi.

ilgattodargento.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...