Archivi categoria: Donne

Più mamma= meno donna?

Mi è capitato spesso di confrontarmi con altre mamme sull’impatto che la maternità ha sul percepirsi donna.

Non una donna nuova, la donna che si era.

Con alcune ho avuto aspre discussioni perché sovente mi sono sentita giudicata (sicuramente anche loro da parte mia, ovvio): secondo queste mamme niente deve essere sacrificato sull’altare della famiglia, niente di ciò che si era prima deve cambiare.

Chiaramente non sono d’accordo.

Ho vissuto la mia prima maternità in modo totalizzante, spesso mi sono sentita risucchiata dal dedicare costantemente attenzioni ed energia, ho trascurato tutti, marito ed amici, per mio figlio.

Ma è stata una fase, Continua a leggere Più mamma= meno donna?

C’era una volta (e c’è ancora) una perfetta pessima madre…

Se anche a voi è capitato di parcheggiare un pisquano davanti alla tv per poi rifugiarvi in un’altra stanza a mangiare Pringles o altre schifezze di nascosto, prima di cena, senza farvi sgamare dal suddetto.

Se anche a voi è capitato di sentire rumori sospetti, festanti e sguazzanti provenire dalla vasca da bagno e di ignorarli per finire di farvi i fatti vostri pensando: “…alla peggio trovo il bagno allagato” (e così fu).

Se anche a voi è capitato di chiedere il bis di stuzzichini durante un aperitivo giustificandovi con il cameriere dicendo: “sono per la bambina…” (…)

Se anche è a voi è capitato qualcosa di simile. Se anche voi potete aggiungere i vostri aneddoti a questa lista.

Se anche a voi, insomma, – almeno una volta nella vita, in un anno, in un mese, in una settimana o in un giorno – è capitato di sentirvi una perfetta pessima madre, ecco Lucrezia ha creato questo spazio proprio per voi noi, un luogo ideale per madri degeneri che hanno bisogno di fare outing in libertà. E io, che dire, mi sono sentita subito a casa!

Continua a leggere C’era una volta (e c’è ancora) una perfetta pessima madre…

L’amicizia è…

L’amore, in tutte le sue declinazioni, ci accompagna lungo tutto il corso della vita.

Una delle sue migliori sfaccettature è l’amicizia.

Siamo portati fin dalla più tenera età ad instaurare rapporti sociali positivi con gli altri: nascono amicizie al parchetto, sui banchi di scuola, nel cortile di casa…

Molte scemano con i fatti della vita: il cambio di classe, un trasloco, a volte un litigio.

Se siete stati fortunati qualcuna è rimasta.

Io ho due amiche da vent’anni, considerato che ne ho trentadue, direi che sono stata MOLTO fortunata.

Un buon amico è leale, sempre, anche quando ti deve dire che sei un cretino.

Un buon amico c’è, nel miglior modo in cui può, nella gioia e nel dolore.

Sì, lo so, è una frase del rito del matrimonio 🙂

Ma se ci pensate l’amicizia E’ un matrimonio.

Le mie amiche mi hanno abbracciata quando piangevo, mi hanno tenuto i capelli quando vomitavo, mi hanno fatto copiare i compiti, tenuto il gioco con i miei genitori, mi sono venute a prendere quando sono rimasta a piedi, hanno fatto mattina con me in giro per locali, mi hanno sostenuta in tutte le mie scelte, si sono commosse al mio matrimonio e quando sono diventata mamma.

Hanno fatto questo e molto altro ed io l’ho fatto per loro.

Oggi non facciamo più quello che facevamo venti o dieci anni fa, non passiamo ore al telefono e non ci vediamo tutti i giorni: ognuna di noi ha un lavoro, un compagno, altri ritmi ed esigenze.

Ma so che se avessi bisogno basterebbe una sola telefonata, a qualsiasi ora del giorno e della notte, e loro arriverebbero in men che non si dica.

Le mie amiche sono meglio di Batman.

E vi auguro di trovarne così.

Michela

Foto di Jaybo21