Archivi categoria: Eventi

“One Billion Rising 2014”- Noi c’eravamo!

Venerdì sera alcune mamme del gruppo hanno partecipato al flash-mob “One billion rising 2014” contro la violenza sulle donne.

L’idea ci era stata proposta da Valentina:
“Ciao ragazze, il giorno 14 in tutto il mondo si svolgerà il flash-mob contro la violenza sulle donne: visto quello che tra noi sta nascendo, Continua a leggere “One Billion Rising 2014”- Noi c’eravamo!

SORELLANZA E IL FLASHMOB CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Da qualche settimana mi sento meno sola..qualche volta la vita di una donna può davvero essere molto difficile. La vita di una mamma che corre dietro ai suoi bambini e alle loro diversissime e infinite esigenze può essere alienante, così non di rado, quando mi capita di fermarmi un secondo mi assale la sensazione di essere sola. “Ma come con tutto quello che hai da fare, con tre bambini e tutta la gente che incontri ogni giorno?!” Mi dice mio marito… e invece si, perché le esperienze che faccio ogni giorno con i bambini, la fatica di provare ogni giorno a far diventare la mia passione un “vero” lavoro, con tutte le difficoltà del conciliare la vita di mamma-donna-moglie non è un’esperienza che riesci a condividere facilmente, che si spiega facilmente..

Poi per caso incontro altre  donne, non al parco, non allo spazio giochi o in qualche palestra, le incontro dapprima in rete, e c’è un primo scambio, ci presentiamo, ognuna con la sua storia, tutte diverse  e simili allo stesso tempo, storie che in questo mondo virtuale, nel bene e nel male, sono più facile da condividere. Da lì parte tutto, tutto quello che c’è intorno a questo gruppo e a questo blog, tutto quello che c’è da costruire e che ci appassiona e unisce..

Così quando l’altro pomeriggio mi ritrovo per caso in una palestra a provare il balletto di “One billion rising”, mi vengono in mente subito loro, le donne, le mamme della rete.

 Perché sono in una palestra a fare le prove per il flashmob contro la violenza sulle donne.

L’argomento della violenza sulle donne, per noi donne è controverso. Nonostante ci unisca la reciproca comprensione, nonostante ogni storia di donna strappata alla vita, alla famiglia, alla dignità ci percuote fortemente nell’intimo più intimo delle nostre coscienze, nonostante la solidarietà, non ci piace parlarne. Fa male, fa piangere, noi non vogliamo piangere, abbiamo i bambini che ci guardano, che non capiscono…

Io ho tre bambini, un maschietto di 18 mesi e due femmine, 6 e 8 anni, alle quali cerco ogni giorno di far capire l’importanza del reciproco rispetto, l’importanza del prendersi cura gli uni degli altri, e di prendersi cura anche dei propri corpi. E dopo quel pomeriggio a fare le prove con la musica, divertendoci come le matte in mezzo ad altre bambine, ragazzine, mamme e giovani donne, ho dovuto e voluto spiegare cos’è la violenza sulle donne. Che nel mondo ci sono persone cattive che approfittano della bellezza e della sensibilità e fragilità delle donne, che le umiliano, percuotono, e a volte uccidono. Greta diventa triste e dice: “..e perchè allora balliamo? Non dobbiamo festeggiare queste brutte cose”. Non festeggiamo questo amore, festeggiamo la vita, la forza delle donne che lottano ogni giorno contro queste realtà, festeggiamo la voglia di esserci e di essere unite, e balliamo e cantiamo e tutte insieme ci facciamo vedere e sentire, perché anche se ci provano e a volte ci riescono anche a toglierci la dignità, la parola e  il sorriso, non ci tolgono e mai più lo faranno la nostra specialissima  libertà di esprimerci. Noi mamme di “da mamma a mamma da donna a donna” ci siamo, con i nostri figli a sostenerci ancora una volta e ad allargare questo cerchio di sorellanza, vieni anche tu?! Vieni a ballare e a saltare con noi?!!

Ecco qui il programma preciso per il Flash Mob del 14 febbraio:
Ore 17:00 incontro al Centro Commerciale le Due Torri di Stezzano Bg

per le prove;
Ore 17.45 inizierà la tavola rotonda dove si discuterà dei problema della violenza sulle donne, seguità l’intervento delle attrici di Qui e Ora e Anna Tucci.
Ore 18.45 Flash Mob

Abbigliamento:
usare i colori nero, rosa, rosso e bianco.

Valentina

Se tu canti io canto

biblioteca
Il 31 marzo 2014 presenterò alla biblioteca di Alzano il mio libro
Il progetto del libro nasce lo scorso 2013 in occasione dell’organizzazione del convegno Nella musica c’è in collaborazione con la pediatra dott.ssa Alessandra Ometto e l’educatrice musicale Virginia Longo. Il convegno patrocinato da Nati per la musica e dalla Fondazione Mariani con l’idea di diffondere  il significato e l’importanza della musica.
F. Fornari nel suo libro Psicoanalisi della musica dice: ” La musica è mamma”. La musica è un grembo, ed è proprio nel grembo materno il bambino fa esperienza della prima musica attraverso i movimenti e i suoni del corpo della mamma, del sangue che scorre del respiro, del battito del cuore.
Quello che ho cercato di raccontare nella fiaba è proprio il recupero di queste sensazioni primordiali.

Da qui l’idea che per la presentazione del libro le mamme e i bambini che interverranno conoscano già la musica e la possiamo quindi condividere e cantare insieme.

Riprendo così con l’occasione un vecchio progetto proposto qualche mese fa: Se tu canti io canto

Se hai voglia di partecipare questo è il video con la ninnananna da imparare 🙂

Ciao a tutti

Arianna